La “cultura del prodotto”

In Soft Consulting lo sviluppo tecnologico è da sempre di casa e questo per noi vuol dire solo una cosa: “cultura del prodotto“.

Il prodotto per noi è l’anima della nostra ultraquindicennale attività: ricerca maniacale di funzionalità per fornire ai nostri Clienti un’infrastruttura sistemica di elevatissima qualità, performance sempre maggiori, integrazione con gli sviluppi del mondo informatico, apertura totale verso l’innovazione, comprensione e modulazione delle dinamiche sottostanti le necessità delle Aziende.

Ed in questa ottica Soft Consulting ha pesantemente investito su come rendere più semplici alcune aree dei sistemi, sul rendere tutti i prodotti più performanti, più coerenti nei meccanismi interni, più aperti verso le personalizzazioni e verticalizzazioni che il Cliente potrebbe desiderare, sull’integrazione, nei nostri servizi Internet, degli strumenti di webdev opensource come PHP, mySQL, wordpress tanto per citare i più salienti.

Ma non solo! Abbiamo investito anche nell’innovazione tecnologica tramite il nuovo layer denominato ‘Intelligenza Collaborativa‘, una rete di computer che in modo trasparente agli operatori collabora dinamicamente per rendere più veloce ed efficace il lavoro di tutti.

E non ci siamo accontentati di questo ed infatti abbiamo dato vita ad un profondo remake dell’immagine delle newsletter, di cui questa costituisce la prima e sarà seguita da cicli tematici di approfondimento su aree specifiche dei nostri sistemi (la prossima settimana sarà la volta di Soft Consulting CRM), nuovi e più efficaci strumenti di supporto per il Cliente (tramite il collegamento diretto sul desktop del Cliente) ed infine la ciliegina sulla torta: il blog di Soft Consulting!

Qui pubblicheremo tutte le novità che realizziamo, gli sviluppi che effettuiamo, stati d’animo, idee ed altre amene riflessioni discontinue! Il blog è aperto a chiunque si voglia iscrivere ed apportarvi la sua creatività.

Soft Consulting: sempre a fianco dei propri Clienti!

Pillole (di Cesare Sansavini)

Da un libro di Cesare Sansavini: “…scoprì un nuovo mondo inatteso, fatto di contatti umani e rapporti di grande stima che nascevano con la clientela, ma soprattutto capì che la chiave del successo nella vita era riuscire a vedere le cose con la prospettiva dell’interlocutore e leggere le molle motivazionali degli altri…”

Quando si è troppo focalizzati sullo sviluppo…

Carissimo,

per prima cosa, un caro saluto visto che abbiamo poche occasioni di sentirci ultimamente.

Mi permetto di disturbarti, e lo stesso sto facendo con i tuoi amici del settore, in quanto per puro caso stamani parlavo con un tuo collega il quale mi ha fatto una domanda semplice semplice: “lo sai Andrea che, in generale, ma ancor di più nella situazione di mercato quale è l’attuale, avremmo bisogno di strumenti per comunicare efficacemente con i nostri contatti e clienti, ma nel gestionale non c’è nulla per farlo…”

Al che sono sobbalzato sulla sedia in quanto nel sistema gestionale esiste una quantità impressionante di strumenti di CRM, ma il fatto che lui non lo sapesse la dice lunga su quanto abbiamo peccato in Soft Consulting nell’illustrare le funzionalità dei nostri sistemi.

Sempre affascinati dall’aspetto tecnico e molto meno da quello di promozione J – in cui Voi invece eccellete -, abbiamo implementato un CRM con funzioni estesissime (newsletter con filtri estesi, SMS, alert ed avvisi, organigrammi estesi, rapporti visita, calendari, appuntamenti, editing integrato HTML, segnalazioni proattive, sincronizzazione totale con i contatti di Microsoft Outlook, invio diretto delle email via SMTP, weblist, webmailing, ecc. ecc.) e ci siamo poi “dimenticati” di farlo conoscere ai potenziali interessati che, per altro, in larga parte, non dovrebbero acquistare neanche nulla avendo già acquistato a suo tempo il modulo relativo!

Una follia da un punto di vista commerciale – me ne rendo conto e che onestamente e mestamente paleso – a cui intendo porre rimedio intanto con questa semplice email ed in seguito tramite invece una comunicazione più sistematica su questo importante ambito dei nostri sistemi.

Un caro saluto,

Andrea